Apparato Gastro Intestinale

Apparato Gastro Intestinale

Apparato Gastro Intestinale

L’uomo dedica gran parte del suo tempo a digerire ed elaborare sostanze che assume attraverso i cibi. L’efficienza di questo processo condiziona tutti gli apparati dell’organismo, il sistema immunitario, il sistema nervoso e l’equilibrio ormonale. Carenza di nutrienti o assunzioni di cibi sbagliati possono causare difficoltà di digestione ed assorbimento con gonfiore, acidità, infiammazione, stipsi. Consumare piccoli pasti e seguire un’alimentazione equilibrata ricca di frutta e verdura aiuta a mantenere il nostro apparato digerente in buona salute. Possiamo chiedere aiuto all’omeopatia in caso di meteorismo con rimedi a base di carbo vegetabilis, colocynthis e lycopodium clavatum, in caso di acidità e bruciori con rimedi a base di nux vomica, asa foetida, in caso di stipsi con rimedi a base di bryonia, alumina, platina.

Un adeguato apporto di acqua e fibre, frutta e verdura, insieme a attività fisica consona all’età e alle condizioni della persona rimane sempre la prima e più importante forma di prevenzione e di benessere.

ACIDITA’ E REFLUSSO

FL_PanciaPlat

Se la digestione è difficile esistono sostanze naturali che contengono enzimi digestivi, come la bromelina contenuta nell’ananas, la papaina, l’amido di riso fermentato. L’assunzione di questi enzimi non inficia la normale produzione dell’organismo, ma aiuta solo ad assorbire meglio i nutrienti.  Anche lo zenzero ha funzioni digestive e antinausea, tanto che rappresenta uno dei rimedi naturali d’elezione per la nausea gravidica.

FL_Gastrolen

Quando la situazione è un po’ più complicata e acidità e reflusso non ci danno quiete bisogna tenere presente che non esistono solo gli inibitori di pompa protonica, ma si riesce a correre ai ripari anche con sostanze naturali. Diversi studi clinici hanno dimostrato che l’uso di un particolare estratto di proteine della soia, fermentate da un selezionato ceppo di Lactobacillus deulbrecki, portano ad una veloce remissione dei sintomi correlati all’ulcera come bruciore di stomaco, dolore, nausea e costipazione. Il Mastice di chios viene estratto da una resina ottenuta incidendo fusti e rami del lentisco ed è nota la sua azione benefica sull’apparato digerente.

Anche la liquirizia, la cui radice ha proprietà antinfiammatorie, antispasmodiche, cicatrizzanti e protettive della mucosa può avere un ruolo importante in questo tipo di disturbi. L’accortezza è quella di utilizzare un estratto deglicirizzato per evitare un effetto collaterale comune e spesso indesiderato che è quello dell’innalzamento pressorio.

C’è un fungo molto particolare utilizzato nella Medicina Tradizionale Cinese per le problematiche gastriche grazie alla sua azione rigenerante sulle mucose gastrica e intestinale, l’Hericium. Il suo singolare aspetto gli ha procurato vari soprannomi, tra cui “ponpon blanc” e“testa di scimmia”.  Ha la capacità di sfiammare le muscose gastrointestinali e di andare a nutrire la flora batterica intestinale.

INFIAMMAZIONI INTESTINALI

Tutto quello che assumiamo, cibo e bevande, passa attraverso il nostro intestino che lo elabora e trattiene ciò che serve ed elimina le scorie. L’intestino rappresenta l’interfaccia tra il mondo esterno e il nostro organismo, non solo a livello di nutrienti, ma anche a livello di emozioni. Alimentazione scorretta, squilibri della flora batterica, stress possono portare a infiammazioni della mucosa intestinale che possono manifestarsi con disturbi diversi e anche di diversa entità.

FL_Boswella

La boswellia serrata è originaria dell’India ed è utilizzata da secoli nella medicina ayurvedica come antinfiammatorio intestinale, in particolare in caso di colite ulcerosa, morbo di Chron e sindrome del colon irritabile. La parte utilizzata è la resina estratta dalla corteccia, che è più nota con il nome di Incenso. Diversi studi hanno paragonato l’efficacia della Boswellia ad alcuni farmaci di sintesi, come la mesalazina, sulla rettocolite ulcerosa.

FL_CurcuminC3

Un'altra pianta spesso abbinata alla boswellia come antinfiammatorio intestinale è la curcuma. Anch’essa di origine indiana, è una spezia che ha proprietà protettive sia a livello epatico che a livello del sistema gastrointestinale. Studi effettuati su 500 pazienti affetti da sindrome del colon irritabile hanno evidenziato come la sintomatologia migliori sensibilmente in seguito all’assunzione di rimedi a base di curcuma longa in estratto secco.

FL_ColonRelax

La maggioranza dei pazienti colpiti da colite soffre di sintomi come stipsi o diarrea, spesso alternate, dolore e crampi addominali, flatulenza ed emissione di muco insieme alle feci. E’ una sintomatologia dolorosa e bisogna agire su diversi fronti: carvi e carciofo aiutano ad eliminare i gas intestinali, responsabili della tensione addominale, i probiotici aiutano a ricreare una flora batterica equilibrata.

FL_probiocalm

Oltre ad armonizzare la flora batterica, alcuni ceppi di probiotici sono stati studiati per la loro capacità di andare ad interrompere quel segnale cervello-intestino che provoca alterazioni della motilità gastrointestinale dovuta a fattori emotivi. In particolare studi su un particolare binomio di probiotici ha evidenziato come dopo tre settimane di assunzione si sia riscontrata una diminuzione significativa di nausea, vomito e dolori addominali associati allo stress (colite da stress).

FL_Berberina

L’impiego curativo della berberina, soprattutto come rimedio contro le infezioni e i disturbi gastrointestinali, vanta una lunga tradizione nella medicina ayurvedica e cinese. Numerosi studi scientifici ne hanno evidenziato le proprietà antimicrobiche nei confronti di diverse specie di diarrea batterica e di infezioni parassitarie intestinali.

 

 

EQUILIBRIO FLORA BATTERICA

Il nostro intestino è colonizzato da moltissimi microrganismi che garantiscono l’integrità della mucosa intestinale. Una flora batterica equilibrata favorisce i processi digestivi e l’assorbimento, previene disturbi come colite, diarrea e costipazione e produce alcune vitamine, in particolare la B12. Inoltre, i probiotici hanno un ruolo chiave nei meccanismi di difesa immunitaria, sia a livello intestinale, sia a livello sistemico.

FL_Lactoplus

In particolare, il bacillo coagulans, è in grado di formare spore resistenti al pH acido dello stomaco, per riattivarsi e moltiplicarsi esponenzialmente a livello dell’intestino. Il nutrimento dei probiotici deriva da fibre che si trovano in diversi frutti, verdure e piante. L’inulina è quella più conosciuta e si trova naturalmente in cicoria, porri, cipolla, aglio, banane e in alcuni cereali come segale e frumento. Questi prebiotici raggiungono inalterati il colon stimolando la proliferazione dei probiotici.

FL_probiocalm

Ormai è noto che l’intestino è il nostro secondo cervello e che in questa sede si trova una grossa quota della serotonina presente nell’organismo.  In particolare sono stati fatti diversi studi su un particolare binomio di probiotici per verificarne l’efficacia su ansia e depressione e si è visto che in seguito all’assunzione di questo complesso per più di tre settimane si è riscontrato:

-              Diminuzione significativa di nausea, vomito e dolori addominali associati allo stress (colite da stress)

-              Effetti benefici sui sintomi generali di ansia e depressione, in particolare sulla somatizzazione e sulla ostilità aggressiva

-              Riduzione dei livelli di cortisolo libero urinario

FL_Probioimmuno

Il microbiota intestinale esercita un ruolo chiave nello sviluppo e nel mantenimento delle difese immunitarie, e ceppi diversi di probiotici hanno peculiarità diverse. Ad esempio, uno studio in doppio cieco in Francia su bambini di età compresa tra i 3 e i 7 anni ha evidenziato come l’assunzione giornaliera per tre mesi di due particolari ceppi, il Bifidobacterium bifidum R71 e il Lactobacillus  Helveticus R52, abbia ridotto del 50% le affezioni broncopolmonari, otologiche, rinologiche e gastroenteriche.

FL_saccaromices

Un altro ceppo, il saccaromyces boulardii, è un lievito di una specie selezionata che è geneticamente resistente agli antibiotici. Quando ci si sottopone ad una terapia antibiotica, viene spesso consigliato di assumere dei fermenti lattici solo quando è finita la terapia, perché l’antibiotico ucciderebbe anche i batteri amici oltre a quelli nemici. In realtà, presi solo dopo, hanno una sorta di “effetto riparatore”, l’intestino deve ricostruire il suo terreno che a quel punto è già depauperato. Ha quindi molto senso assumere un ceppo che sia in grado di proteggere la mucosa intestinale anche durante la terapia antibiotica, in modo da preservare il più possibile il microbiota.

fl_probioticultra

Il tratto gastrointestinale è popolato da più di 400 specie diverse di batteri. L’intestino è lungo circa 8 metri, e lungo quest’organo il Ph e l’ambiente sono molto diversi a seconda dei tratti. Un solo probiotico andrà a colonizzare una particolare regione, adatta alla sua sopravvivenza e moltiplicazione e ha senso quando ci si vuole focalizzare su un particolare problema o su una specifica zona. Assumere un mix di probiotici diversi favorisce l’equilibrio della flora batterica nei vari distretti dell’intestino che viene interamente colonizzato, con benefici per l’organo stesso e per tutto l’organismo.

FL_Acidophillus

Le proprietà benefiche del L. acidophilus, sulla base di ricerche pubblicate sulle più accreditate riviste scientifiche a livello internazionale, sono: la produzione di enzimi digestivi come proteasi e lipasi, la produzione di sostanze antibiotiche naturali, la diminuzione dell’intolleranza al lattosio causata dalla carenza dell'enzima lattasi.

Ulteriori ricerche hanno mostrato che riduce gli episodi di diarrea e le infezioni urinarie e vaginali, stimola la risposta immunitaria e aumenta la produzione di anticorpi. Ciò spiega, pur non avendo in generale i lattobacilli un'attività antimicotica specifica, gli effetti benefici osservati sulla candidosi.

 

Anche la STIPSI è sintomo di un intestino in disequilibrio. Un adeguato apporto di fibre e di liquidi, derivanti da frutta, verdura e cereali integrali e una attività fisica moderata sono le basi per mantenere un fisiologico equilibrio intestinale. Spesso però non è sufficiente e bisogna ricorrere a qualche aiuto. Ad esempio gli enteroclismi sono ottime pratiche igieniche ma non tutti sono disposti a farli. Bisogna scegliere con cura i rimedi perché alcuni lassativi, anche se di origine vegetale, agiscono irritando l’intestino. Risolvere un problema contingente per crearne uno più grosso non è una filosofia vincente.

fl_probioticultraFL_Acidophillus

Una buona flora batterica promuove già la regolarità intestinale. In particolare lattobacilli e bifidobatteri sono i cosiddetti “batteri buoni” che difendono il nostro organismo dalla replicazione di altri batteri patogeni con cui convivono normalmente.  Il lactobacillus acidophylus ha un’azione riequilibrante sulla motilità intestinale, la diminuisce se è aumentata e la incrementa se è rallentata. Questo probiotico può quindi essere assunto tranquillamente per migliorare il funzionamento fisiologico dell’intestino.

L’Aloe ha una leggera azione lassativa ma non irrita le mucose intestinali, ovviamente se utilizzato a dosaggi non troppo elevati. E’ una pianta con proprietà cicatrizzanti e lenitive, antiossidanti e antinfiammatorie, in particolare a livello del sistema gastrointestinale.

 

In caso di stipsi ostinata si può occasionalmente ricorrere a qualche pianta con una azione un po’ più marcata, come la frangula e la senna, proteggendosi da eventuali irritazioni con l’associazione di probiotici e con piante con azione rilassante e antispasmodica come melissa e passiflora.

 


Numero risultati per pagina
Ordina per

Farmacia Legnani ALOELAX 60CPR

12,20 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani ACIDOPHYLUS 60CPR

14,90 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani BOSWELLIA 60CPR

18,90 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani BERBERINA 300 60CPS

18,50 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani AGRO SEC MELE 60CPR

10,50 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani ANANAS GAMBO 50TAV

14,90 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani CURCUMIN C3 90CPS

25,90 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani PANCIA PLAT 60CPR 45G

15,90 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani SILIBIN 60CPR

17,60 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani PROBIOCALM 30BUST

23,00 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani PROBIOTIC ULTRA 40CPS

19,80 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani MENO KARBO 60TAV

19,90 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani LACTO PLUS 60CPS

16,50 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani SACCAROMICES BOULARDII 30CPS

17,90 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani TI-DEPURA 50CPS

18,90 *
Scorte disponibili

Farmacia Legnani PROBIOIMMUNO 30BUST

29,50 *
Scorte disponibili
* Prezzi comprensivi di IVA più spedizione